Che cosa sono le faccette in ceramica?

Le faccette in ceramica sono scudi in porcellana sottili che coprono solo la faccia anteriore dei denti. Esse rappresentano una soluzione permanente per cambiare o migliorare l’immagine dei denti macchiati, scheggiati, rotti o antiestetici. Almeno due appuntamenti sono necessari per eseguire le fasi cliniche e tecniche per rendere le faccette.

Come molte procedure dentali, le impronte dentali vengono prese prima, durante o in alcuni casi anche dopo aver effettuato le faccette in ceramica. Le impronte dentali prese all’inizio della procedura sono usate per creare un modello in gesso dei denti. Il modello in gesso aiuta l’odontotecnico a fare le faccette finali o per effettuare una ceratura(Wax-up). Il Wax-up è un modello che mostra la forma definitiva delle faccette. La ceratura può essere utilizzata per ottenere faccette provvisorie che il paziente indosserà fino a quando saranno pronte quelle in ceramica.

La scelta del colore.

Scegliere la tonalità è un passo importante. La tonalità finale è determinata dalle esigenze del paziente e raccomandazioni del medico. Il medico terrà conto del desiderio di denti più bianchi, ma anche del tono della pelle, così come i denti vicini che devono essere placcati con le faccette. Il risultato finale dovrebbe essere quello dei denti naturali, attraenti, impeccabili. Una visita al laboratorio odontotecnico potrebbe essere necessaria perché l’analisi del colore può essere fatta per ogni paziente.

La preparazione dei denti

Le faccette ceramiche richiedono un minimo sacrificio di smalto sulla superficie del dente. La preparazione dei denti dipende dal tipo di faccetta utilizzato, dalla posizione dei denti o dal metodo di fare preparati. Anche durante la procedura, l’anestesia può essere necessaria o meno. Nel caso di denti con il minimo sacrificio dello smalto dei denti o in caso di denti con trattamenti di canale l’anestesia non è raccomandata.

Faccette provvisorie

Le faccette provvisorie sono progettate per proteggere i denti dalla sensibilità successivamente alla preparazione, e per soddisfare il fattore estetico nel periodo necessario per rendere le faccette finali. Esse assomigliano i denti naturali, ma non saranno ugualmente estetiche a quelle in porcellana. Nel periodo di transizione in cui i pazienti indossano faccette provvisorie, hanno diverse controindicazioni:

  • non mordere o masticare cibi duri
  • evitare gomme da masticare o alimenti appiccicosi
  • non rompere prodotti non alimentari con i loro denti
  • non mordere le unghie

Il nuovo sorriso

Le faccette sono fatte 7-10 giorni dopo aver preso le impronte dentali. Cementare le faccette è un passo importante che comporta impressione sia nella superficie dentale e all’interno delle faccette. Il cemento viene collocato all’interno della faccetta, e quest’ultima viene posizionata sul dente. La polimerizzazione del cemento è necessaria per rinforzarlo. Il cemento in eccesso viene rimosso dai denti.

La cura delle faccette.

Sebbene le faccette sono progettate per consentire al paziente di usarle come denti naturali, delle precauzioni devono essere esercitate. Mordere direttamente dal cibo duro così come l’apertura o la rottura di oggetti non alimentari può portare a scheggiature e rotture. Le faccette sono fatte per durare 10-15 anni. Tuttavia, i controlli e la pulizia regolari sono necessari.